Colpo di pistola per il presidente del consiglio di Casalnuovo Giovanni Nappi

La minaccia recapitata in una busta con su scritto per Giovanni, dentro un proiettile calibro 9 e un foglio con una scritta a stampatello “lascia stare il cinema, state attenti”. 

Inquietante quello che è accaduto a Giovanni Nappi: venerdì sera ha trovato nella cassetta della posta del suo ufficio in via Roma una busta contenente un proiettile calibro 9 e un foglio con su scritto a stampatello “”lascia stare il cinema, state attenti”.  Nappi, candidato sindaco del PD alle ultime amministrative ed attualmente Presidente del Consiglio comunale, il 6 luglio scorso aveva protocollato una richiesta di sospensione del permesso a costruire del cinema Santa Lucia attualmente dismesso. Il permesso rilasciato in questi mesi era stato richiesto nel lontano 2014 e Nappi al momento della richiesta di sospensione dichiarò : “Un intervento che avrebbe un impatto socio – economico molto forte e non necessariamente positivo”. Quella del progetto dell’ex cinema Santa Lucia aveva suscitato perplessità anche da diversi componenti del consiglio comunale che nelle scorse settimane avevano presentato richiesta di accesso agli atti relativi, stiamo parlando di Brandi, Errichiello, Pelliccia e Giuliano. Subito la solidarietà del Sindaco Massimo Pelliccia che sulla vicenda dichiara: “Solidarietà al Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Nappi, destinatario di un gesto vile, da parte di tutta l’ amministrazione casalnuovese. Da sempre condanniamo ogni tentativo di intimidazione e ci auguriamo, quanto prima, che il lavoro delle forze dell’ordine faccia luce su questa triste vicenda. Siamo certi che questo non impedirà a Giovanni Nappi di continuare a portare avanti il proprio lavoro in consiglio comunale con serenità ed impegno”. Anche il segretario provinciale del PD Venanzio Carpentieri ha fatto sentire la vicinanza del suo partito a Nappi : “Siamo vicini a Gianni e condanniamo duramente questo vile atto intimidatorio. Chiunque abbia interessi criminosi dovrà fare i conti con la magistratura nel cui operato confidiamo pienamente. Ci auguriamo si riesca a chiarire rapidamente ogni aspetto di questa incresciosa vicenda e ad individuare i responsabili, certi comunque che quanto verificatosi non impedirà a giovanni di continuare le sue attività per il territorio, rispetto alle quali c’è il massimo sotegno da parte mia e di tutto il Partito Democratico”.   Il Sindaco di Casalnuovo raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione ha accettato di incontrarci domani in mattinata per far luce su tutta la vicenda. Nappi, che ha sporto denuncia alla tenenza dei Carabinieri di Casalnuovo,  ha preferito al momento non rilasciare ulteriori dichiarazioni in questo momento delicato se non quelle che ha scritto personalmente sul suo profilo facebook: “Preferisco guardare a quello che emerge di buono da questa brutta storia.  La solidarietà del Sindaco della nostra Città, quella dei consiglieri, quella di tutte le forze Politiche e Sociali del territorio, unita a quella dei tanti singoli cittadini, sono segno tangibile di una Comunità che riesce a ritrovarsi attorno a sani principi di Solidarietà. Ringrazio tutti. Ringrazio il mio Partito, che ad ogni livello ha voluto esprimermi vicinanza. Ringrazio le Forze dell’Ordine, a cui – tra l’altro – affido tutta la mia fiducia per il prosieguo della vicenda giudiziaria (spero NESSUNO voglia sostituirsi a loro e al potere della Magistratura). Sarà anche banale dirlo, ma è chiaro che – per quanto mi riguarda – si proseguirà a testa alta e con le certezze di sempre. Buona Domenica a tutti voi!”

 

Condividi su