A quanto pare la soluzione per evitare i doppi turni al Liceo Durante di Frattamaggiore esiste

Il mistero è capire perchè non viene praticata dalla politica. Il plesso di proprietà comunale a via Siepe Nuova con le sue 12 classi risolverebbe tutti i problemi e porterebbe soldi nelle casse comunali.

Ci sono 12 classi nell’edificio di via Siepe di proprietà comunale, attualmente solo 5 o 6 vengono utilizzate da una “Scuola Media” che potrebbero tranquillamente essere spostate in altri plessi comunali che dispongono aule a tale scopo. La notizia trapelata da ambienti vicini allo storico Liceo Durante di Frattamaggiore che sostengono a voce bassa: “ma perchè la politica non attua tale scelta? Ci sono interessi affinchè si ritorni a via Volta dopo aver già distettato il contratto di fitto con la proprietà privata? Oppure si stanno privilengiando altre istituzioni scolastiche cittadine? ” Sempre secondo queste tesi offerte alla nostra redazione con Via Siepe Nuova si risolverebbero tutti i problemi legati alla mancanza di classi al Durante in pochissimi giorni e si potrebbero evitare i disagi causati alla popolazione scolastica ed alla scuola relativi alla necessità del “doppio turno”. La Città Metropolitana di Napoli, competente sulle “Scuole Superiori” per evitare i doppi turni ha sostenuto l’eventualità di risolvere la vicenda del Durante con l’utilizzo del plesso di via Siepe Nuova, addirittura si sarebbe offerta di garantire un fitto al Comune di Frattamaggiore per l’utilizzo di quei locali. Quindi oltre a non sostenere spese per risolvere la questione “Liceo” in bilancio comunale arriverebbero anche dei fondi da poter utilizzare per altre attività. Certo la tensione è alta e i tempi sono stretti ma le soluzioni ci sono. Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni e quale soluzione si troverà… Al momento Città Metropolitana con un atto del 6 settembre invita la Dirigenza scolastica a utilizzare la sede di via Volta, il proprietario dei locali durante un sopralluogo dell’immobile ha chiesto alla scuola di liberare i locali come da disdetta, non esistono accordi tra proprietà e Città Metropolitana per occupare ancora quei locali e in Comune domani la conferenza dei capigruppi affronterà la vicenda e se informati ve ne daremo conto. Intanto altre informazioni sulla vicenda li troverete in una videointervista rilasciata nei giorni scorsi da Michele Granata (clicca quì) che nei fatti porta in campo la posizione del Comune e che secondo indiscrezioni sarebbe anche del Sindaco Marco Antonio Del Prete.

 

 

Condividi su