Tornano le stelle allo Stadium. Le ultime su Juventus-Tottenham

Stasera, all’Allianz Stadium, torna la Champions. Juventus con il 4-2-3-1

TORINO- Sfida cruciale per il prosieguo della stagione dei bianconeri, quella di questa sera contro il Tottenham. La squadra di Pochettino è avversario temibile. Arrivati agli Ottavi dopo aver vinto il girone in cui si trovavano anche il Real Madrid ed il Borussia Dortmund, gli inglesi possono vantare nomi di spicco. Su tutte, emergono le figure di Harry Kane e Dele Alli, entrambi autori di un ottimo inizio di stagione.

ALLEGRI IN CONFERENZA 

“Non firmo per lo zero a zero, ma firmo per non subire gol”. Da questa dichiarazione emerge chiaramente l’intenzione del Mister toscano riguardo alla partita di questa sera. Ci vorrà aggressività ma soprattutto attenzione. Il tecnico livornese ha infatti proseguito: “Loro sono devastanti negli spazi aperti, ma hanno difficoltà in alcuni momenti”. Sui suoi uomini: “Sono tutti importanti. Giocheremo in base a chi ci sarà a disposizione”.

PROBABILE FORMAZIONE

Diverse defezioni per l’allenatore bianconero, e allora cambio modulo. Con tutta probabilità sarà 4-2-3-1. In difesa, sulla destra, data l’assenza forzata di Lichtsteiner, spazio a De Sciglio. Centrali ci saranno Chiellini Benatia. A sinistra, confermato Alex Sandro. Centrocampo a due, complice l’infortunio di Matuidi, composto da Khedira Pjanic. In avanti poi, alle spalle di Gonzalo Higuaìn, spazio a Douglas Costa, Bernardeschi Mandzukic.

TOTTENHAM, FUORI ALDERWEIRELD 

Spurs che quasi sicuramente si affideranno ad un modulo speculare. 4-2-3-1, quindi, anche per Pochettino. Il tecnico argentino si è infatti detto scettico sul recupero di Alderweireld, con conseguente impossibilità di schierare la difesa a 3. Di conseguenza, pacchetto arretrato a 4 con, da destra verso sinistra, Trippier, Sanchez, Vertonghen e Davies. A presidiare la mediana, Dembelè Dier. Sulla trequarti, Alli, Eriksen Son, alle spalle del leader della classifica della scarpa d’oro, Harry Kane.

Appuntamento stasera alle 20 e 45. Bianconeri che non perdono allo Stadium dal 2013 e che sperano di portare avanti la propria striscia positiva, magari non concedendo reti. Il tutto si deciderà poi, nella gara di ritorno, il prossimo 7 marzo, a Wembley.

Condividi su
  • 12
    Shares