Frattamaggiore. ZTL un segno di civiltà necessario per il presidente del PD

ztl frattamaggioreIntanto su Via Vergara si torna indietro, da stamane la strada torna a senso unico.

di Massimo Caponetto – “La zona a traffico limitato in una cittadina come Frattamaggiore è una scelta necessaria e di grande civilità” a dichiararlo è il presidente del Partito Democratico cittadino Rocco Del Prete, a seguito della polemica messa in atto dai commercianti sulla sperimentazione della ZTL. Tra l’altro fa sapere che nell’ultima riunione ha ottenuto l’appoggio di tutto il partito. Del Prete l’aveva chiesto nei mesi scorsi rilasciando dichiarazioni alla nostra redazione. “Il Partito Democratico si intesti la battaglia di civiltà della ZTL”. Nell’ultima riunione oltre ad altre questioni sul rilancio della cittadina a nord di Napoli Del Prete aveva posto al rocco delprete pdcentro della discussione proprio la ZTL e la necessità di realizzarla in modo condiviso. “Frattamaggiore è una città di servizi ma anche di commercio, ed una Zona a Traffico Limitato, ben organizzata va nell’interesse sia dei cittadini che dei commercianti, che restano una risorsa per questo territorio. Ci vogliono parcheggi, organizzazione, ed investimenti per sostenere sia la campagna di sensibilizzazione che di attrazione da tutti i comuni limitrofi nella nostra cittadina” sostiene ancora Rocco Del Prete. “Bisogna lavorare affinchè sia i commercianti che i cittadini collaborino insieme all’amministrazione per realizzare al meglio questa opera di civiltà. Il Partito Democratico si faccia promotore di un referendum popolare per realizzare la ZTL con la forza di tutta la città. L’amministrazione preveda nel prossimo bilancio somme importanti per sostenere l’iniziativa. VIA VERGARA 500Frattamaggiore sicuramente è un centro importante di attrazione da tutti i comuni a nord di Napoli e a sud di Caserta. Sono certo che con una ZTL ben organizzata anche i commercianti saranno felici di aderire all’iniziativa”. Intanto da stamane via Vergara è tornata a senso unico, troppe le polemiche scatenate in queste settimane di sperimentazione.

Condividi su