Casoria. Prostituzione, partono le proteste dei cittadini.

prostitute 1di Daniela Devecchi – ”Che si aspetta ad intervenire? Un giro di prostituzione infanga via Circumvallazione esterna. Lo sanno i passanti, i residenti e… clienti abituali. Una triste situazione che si ripente da anni, secondo i più anziani, anche da decenni. Complici il buio, la via a percorrenza veloce, finanche le stradine appartate, le squillo campeggiano in ogni angolo di strada. Di notte ma anche, cosa più eclatante, di giorno. Ma non basta il losco giro a provocare lo scandalo: in ultimo, dopo al crepuscolo, lucciole e clienti “sbarrano virtualmente” la strada in un tragitto a normale percorrenza. Infatti le lavoranti, almeno alcune tra loro,si appostano presso punti vendita o centri ricreativi quali Uci Cinemas disco bowling, Decatlon impedendo a volte il passaggio alle automobili, non certo con transenne, bensì offrendo ai passanti l’ involontario e insolito spettacolo totalmente a luci rosse. Questo perché tanti tra clienti e squillo, consumano “l’atto” proprio in una strada di passaggio automobilistico. Molte sono state le segnalazioni di auto con persone sole, o anche famiglie con bambini che di notte hanno dovuto assistere involontariamente allo scenario;alcuni hanno anche sorriso alla cosa. In tanti, soprattutto chi ha minori in auto, hanno voluto lamentare e raccontare il proprio disappunto. Come Francesca, residente di zona, che più volte per portare i bambini al cinema al ritorno di sera tardi ha dovuto impedire loro di vedere ciò che stava accadendo:”E’ una cosa veramente indegna- ha affermato la cittadina- quando passo per quella strada, di notte, vedo sempre le prostitute che consumano l’atto a pagamento proprio sotto i nostri occhi… Ma perchè non se ne vanno da un’ altra parte soprattutto lontani da occhi indiscreti?- prosegue inorridita- i miei figli, ormai hanno imparato, quando passanoper quel maledetto posto devono mettere la testa sotto il sedile per non vedere, cosa più assurda qualche volta hanno anche visto quello che stava succedendo ma è mai possibile? La strada è pubblica e ci passano molte macchine!” . Di parere non diverso Giovanna, altra storica cittadina:”Ioho paura per tutte queste prostitute che circolano di notte, ma ancora peggio, adesso dobbiamo pure vedere cosa fanno!- prosegue sconcertata- Ormai è così tutte le notti, nessuno può più passare per quella salita maledetta… Certo nessuno ti mena, però che brutta cosa che dobbiamo vedere! Veramente occorre fare qualcosa così non si può certo andare avanti”. Via Circumvallazione esternadi Casoria, è un’arteria buia, poco frequentata e soprattutto isolata. La presenza di gommoni o stranefigure che aspettano l’ automobilista di passaggio non è certo cosa nuova per i casoriani, ma adesso, come hanno lamentato in tanti, chi passa è anche costretto a guardare l’atto osceno consumato in luogo pubblico. Come gli involontari spettatori hanno dichiarato, “davvero non c’è limite all’indecenza”. E se l’ inconsueto scenario prosegue già da tempo, i casoriani da troppo si domandano cosa si aspetta ancora a intervenire: fatto più curioso in una città martoriata da mille problemi, i più “tranquilli” avrebbero anche giocato i numeri al lotto. Secondo le testimonianze:”Anche con discreto successo”.

Condividi su
  • 3
    Shares