Più controlli a Casoria, i cittadini:”speriamo non sia solo un fenomeno passeggero!”

casco 22100 verbali elevati dalla Polizia Locale. Intensificati i controlli per chi non indossa il casco

Intensificati i controlli stradali a Casoria con oltre 2100 fermi di cui 1100 registrati soltanto nel mese di marzo. Il tutto risponde a un preciso programma di controllo voluto dal commissario prefettizio del comune, Silvana Riccio e guidato dal comandante della polizia municipale colonnello Anna Bellobuono, in tema di sicurezza e prevenzione nelle strade. In pratica chi è stato, o verrà, “beccato” senza casco, privo di copertura assicurativa, senza revisione, o in generale non a norma, potrà ricevere una multa molto salata, finanche il sequestro del veicolo. Molti gli “indisciplinati” multati  e sequestrati del mezzo, come menzionato,  fino a oggi. I controlli e i pattugliamenti per le strade, saranno molto più intensi soprattutto in previsione del periodo estivo, già cominciato: il tutto per salvaguardare il comune in tema di sicurezza e di illeciti non solo per le strade, ma anche per esercenti, costruttori che non rispettano le norme, e in generale arterie del territorio. Approvato in merito il nuovo regolamento sulla videosorveglianza che prevede una segnaletica stradale apposita per individuare nuovi posti in cui “incivili” buttano i loro rifiuti anche tossici, in aggiunta ai controlli preesistenti della polizia municipale con l’apposizione di telecamere in siti considerati strategici. Polizia ambientale già pattuglia le strade della città alla ricerca di trasgressori, anche coloro che lasciano “ciacche” di domestici per strada, o di chi si “diverte” a rilasciare sacchetti o altro per strada. Casoria diverrà davvero un comune più civile e vivibile? O si tratta, come temono i cittadini, di un controllo “periodico” che terminerà presto?

Condividi su