Arrestato anche gli altri complici della rapina alla posta di Cardito. E’ frattese il poliziotto “coraggio”.

poliziotto nuovaA confermarlo il poliziotto frattese, Francesco Capasso, che arrestò uno dei rapinatori. 

di Massimo Caponetto – “Oggi è doveroso ringraziare tutti quelli che hanno speso belle parole nei miei confronti” A parlare è Francesco Capasso, il poliziotto che libero dal servizio affrontò ed arrestò, uno dei rapinatori della posta di Cardito nei giorni scorsi”. Grazie di cuore a tutti, orgoglioso di essere un frattese. Per notizia sono stati presi tutti quelli che hanno partecipato alla rapina. Grazie ancora”. Intanto sui social fiumi di commenti positivi per il poliziotto frattese che lavora al commissariato di Scampia a Napoli. Alcuni concittadini scrivono oggi : “sei una grande persona accomunato da un grande senso di responsabilità e del dovere computabile all’etica morale ed umana che in te da piccolo ti hanno sempre contraddistinto. Bravo e complimenti per il coraggio e per la tua innata forza di tutela ai cittadini”.  A parlare probabilmente è qualcuno che lo conosce da sempre ed una sua concittadina aggiunge “Siamo orgogliosi di avere un poliziotto coraggioso come te questo dovrebbe essere un esempio per tutti coloro che indossano una divisa come la tua… sei il nostro orgoglio frattese”.  Intanto altri due rapinatori sono stati arrestai, un napoletano ed un altro di Melito, un terzo identificato non è stato ancora rintracciato, ma non sarà difficile trarre anche lui in arresto per i colleghi di Capasso.  Una banda di mezza età, tutti non più giovanississimi, tra loro anche il fratello del rapinatore ucciso ad Ercolano da un commerciante  durante una rapina lo scorso ottobre.  Tre armati, anche se con pistole finte perfettamente riprodotte, ed un palo esterni entrati a fare una rapina che sapevano di poche migliaia di euro, insomma c’è qualcuno che sussurra che forse il loro bottino era qualche blindato in arrivo alla posta e poi hanno optato per fare cassa direttamente all’ufficio. Intanto alcuni impiegati postali coinvolti nella rapina ancora non sono rientrati in servizio. Sembra che siano ancora molto spaventati dalla violenza che scaturì dalla rapina. Ritornando al poliziotto frattese, adesso tutti si aspettano un encomio ufficiale per il suo coraggio.

 

Condividi su