Troppi aspiranti al comune di Casoria: in città vige la sfiducia

I cittadini non credono nelle prossime elezioni, troppi rinunceranno a votare

Sette candidati sindaco e oltre 400 aspiranti consiglieri comunali: è questo il bilancio delle liste presentate sabato intorno a mezzogiorno per Casoria, statistica a dir poco “inquietante” secondo alcuni. I casoriani lasciano trasparire il loro “dubbio alla legalità” attraverso i social network. Proprio tramite il canale facebook qualche cittadino indignato probabilmente per l’eccessiva presenza di candidati sindaco e consiglieri comunali, ha espresso il suo disappunto, il fatto che l’illegalità possa penetrare per vie sinistre e che tantissime persone si sono presentate soltanto per difendere “il proprio orticello”, alias gli interessi personali. In effetti, si è parlato di solite persone che si candidano da oltre un decennio, di una cittadina che così continuando non potrà crescere, di un comune fermo nella sua immobilità. Tantissimi altri nel leggere queste parole sono stati in accordo e hanno commentato negativamente la situazione. In Casoria vige la sfiducia, secondo sondaggi saranno in tantissimi a rinunciare al diritto di voto…Troppe promesse e pochissimi fatti è questa la lamentela dei più. Sono tantissime le cose che andrebbero “aggiustate” in un comune martoriato come Casoria, cose che in effetti col passare degli anni “non” sono state compiute o interrotte a metà. I fondi ci sarebbero, basterebbe soltanto un piccolo sforzo per rendere la cittadina più vivibile per tutti…Il compito dei candidati adesso, prima delle fantomatiche promesse, è quello di conquistarsi seriamente la fiducia dei cittadini…In quanti però sono disposti ancora a concederla? Il prossimo cinque giugno segnerà la degna risposta.

Condividi su