Frattamaggiore. Una targa per Falcone e Borsellino scoperta stamane in comune

L’amministrazione dedica ufficio del Sindaco e sala giunta alla memoria di Falcone e Borsellino. Il Sindaco Del Prete: “Un gesto ad imperitura memoria di due grandi uomini”

  targa1Sabato 23 maggio 1992, ore 17.58, sull’A29, vicino allo svincolo di Capaci, un’esplosione sventrò la strada causando la morte del magistrato Giovanni Falcone e della sua scorta. Stessa sorte toccò a Paolo Borsellino il 19 luglio dello stesso anno. L’amministrazione comunale di Frattamaggiore, su impulso del primo cittadino Marco Antonio Del Prete, per ricordare questa giornata, ha voluto intitolare ufficio del Sindaco e targa 3sala giunta alla memoria di Falcone e Borsellino. Lunedì mattina quindi, intorno alle ore 10 è stata scoperta la targa alla presenza delle forze dell’ordine del territorio: Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. “Ho fortemente voluto proporre alla Giunta comunale di intitolare il mio ufficio e la sala giunta – commenta il Sindacotarga 4Del Prete – ad imperitura memoria di questi due grandi magistrati e delle loro eroiche scorte, che hanno sacrificato la propria vita per combattere coraggiosamente contro i poteri criminali. Ritengo infatti, che un uomo viva ancora se la sua opera continua a dare a noi guida, aiuto ed esempio e che nessuno muoia mai definitivamente fino a che si pone come punto di riferimento delle nostre discussioni e delle nostre azioni”.

Condividi su