Scatta il blitz nell’area industriale di Caivano: lavoro nero e smaltimento illegale di rifiuti

Corpo Forestale ed Ispettorato del Lavoro sequestrano l’azienda con 16 lavoratori a nero

Sono stati gli uomini del Corpo Forestale dello Stato con l’ausilio dell’Ispettorato del lavoro a mettere sotto sequestro preventivo, in attesa di convalida, una azienda tessile nell’area industriale di caivano. 16 lavoratori a nero, sprovvisti di 300x150-nano-tv-lugliocopertura assicurativa e tutele previdenziali, smaltimento dei rifiuti in violazione al codice ambientale ed altre irregolarità amministrative, contabili e gestionali hanno fatto scattare la chiusura e il sequestro preventivo dell’azienda. Angelo Marcano, comandante provinciale della Forestale di Napoli:” Lo smaltimento illecito dei rifiuti ha un suo ciclo perfetto che conduce gli investigatori ad aziende, piccole e non, che spesso non sono completamente regolari. Non è facile risalire a chi produce i rifiuti, ma quando ci si riesce il risultato è garantito. Non ci fermeremo , per noi il contrasto agli illeciti ambientali in materia di rifiuti è una della priorità”.

CALZEDONIA 1111

Condividi su