Campionato Mondiale Pizzaiuoli, al carditese Alessandro Bruner arriva 5° posto del trofeo Caputo

Alessandro, titolare de L’angolo del Gusto – Bruner restaurant: ” E’ stato faticoso ma divertente, voglio continuare a coltivare la mia passione a Cardito e continuare l’attività di famiglia in questi luoghi, spesso abbandonati e poco conosciuti”

L’Associazione Pizzaiuoli Napoletani ha pubblicato, a pochi giorni dalla fine delle gare, la classifica ufficiale del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo tenutosi sul lungomare Caracciolo in occasione del Napoli Pizza Village. L’evento ha visto in gara, fra le diverse categorie, oltre 500 pizzaiuoli provenienti da tutto il mondo.
Solo per la categoria STG (Specialità Tradizionale Garantita), la categoria più ambita, sono stati 237 i concorrenti.
A portare a casa il 5° posto del Trofeo Caputo, categoria STG, è Alessandro Bruner, 29 anni.
Alessandro, giovane pizzaiolo della provincia di Napoli, Cardito, proprietario de “L’Angolo del Gusto – Bruner restaurant”, per il primo anno in gara, si dice emozionato e soddisfatto del risultato ottenuto: “È stato faticoso ma divertente, dopo lunghe giornate di preparazione sono riuscito a realizzare un impasto soffice e soprattutto leggero, gli ingredienti di alta qualità hanno fatto la loro parte. Ora voglio continuare a coltivare la mia passione e a ricercare sempre nuovi sapori per la mia pizzeria”.
Intanto iniziano ad arrivare richieste di collaborazione da imprenditori e pizzerie ma la risposta è univoca: “Voglio cercare di dare una svolta a questo luogo, Cardito, spesso abbandonato e poco conosciuto. Soprattutto voglio coltivare qui l’attività di famiglia, spero che chiunque voglia assaggiare la mia pizza riesca a raggiungere la nostra piccola pizzeria gestita con mamma e papà. Non vogliamo spostarci in luoghi più visibili, vogliamo credere in una crescita e in un rilancio di questo territorio”
Alessandro, fresco sposo, in gara, per la categoria Pizza classica, ha presentato una sua nuova pizza dedicata alla moglie, “Pizza FOFÒ” con crema di noci, pomodorini gialli, salsiccia di maialino nero casertano, caciocavallo, olio extravergine bio e mozzarella.
Si pensa già a come festeggiare il risultato, per il momento, dice Sofia, mamma di Alessandro “siete tutti invitati a provare la nostra pizza per festeggiare insieme, il dolce lo offre la casa”
L’Angolo del Gusto, Via Nuova Belvedere, 73, Cardito (Napoli)
Vince il Trofeo Caputo per il 1° posto Andrea Cozzolino, Pizzeria 095, Melbourne (Australia)
Al 2° posto si classifica Ciro Magnetti, al 3° posto Yoshida Kengo e al 4° posto, su 237 concorrenti, troviamo Giovanni Pernice.

BANNER 880 IPPOCRATE

Condividi su