“Essere giovani vuol dire avere fiducia in uno scopo. Senza scopo uno è già vecchio.“ 

I giovani e la cultura: l’afragolese Gennaro Carrano e il suo libro di poesie “Creatura Nova”.

di Martina Di Micco – Che spazio occupa la poesia oggi nel mondo dei giovani? Forse più di quanto non si creda, perché non è banale che Gennaro Carrano, giovane napoletano, all’età di ventisette anni pubblichi un libro composto interamente di poesie. Le poesie rappresentano le realtà odierne più vicine a noi sviluppate contrariamente ad uno stile poetico che sembra perduto ormai e che invece viene risaltato proprio da un giovane. Il contenuto del libro è davvero affascinante, si nota infatti di capitolo in capitolo quanto siano attuali i temi affrontati, dalla violenza sui minori e sulle donne ai temi contrastanti di amore e odio.

Il tema dello stupro, rappresentato nella storia di Adelfo (dal greco adelphos=fratello) che stupra la sorella Verginia, lei troverà in seguito la forza di perdonarlo ma anche il perdono può divenire una gran colpa, sarà questi, infatti, a far divenire pazzo il protagonista Adelfo. L’autore, tuttavia, affronta anche temi romantici, quale l’amore per una donna, l’erotismo e l’amore per Dio che portano Gennaro Carrano a vincere il Premio Grillo con la lirica “L’Obliata”.

Creatura Nova, ci confessa Gennaro: “nasce per caso, proprio come nascono le poesie, per improvvisa ispirazione. Stavo scrivendo una lirica sulla pazzia , quella che poi diverrà la lirica”Amentia”e da lì sono riuscito a sviluppare il tema dell’abuso familiare, tema che mi stava molto a cuore ma che non ero riuscito sino a quel momento, a mio avviso, a trattare dignitosamente.”

Oggigiorno i giovani sono sempre più annoiati, privi di interessi se non si tratti di social networks, televisione e videogiochi, ragazzi dalle membra vuote. Un vuoto che potrebbe sembrare incolmabile se non esistesse la più nobile delle arti, appunto, la poesia. Se solo provassero a resettare questa parte oscura del proprio io e ad aprirsi all’arte tutto sarebbe più semplice. Il modo splenderebbe di una luce nuova. La poesia, l’arte, la Musica, la cultura sono armi invincibili contro questi ed altri mali. Dobbiamo solo saperle maneggiare in modo corretto e prendere esempi da giovani afragolesi come Gennaro Carrano!

grillo-sport-880x149

Condividi su