Frattamaggiore. E’ durata sola 48 ore il busto di Sosio Capasso: rubata la scultura inaugurata nei giorni scorsi

Appello del Presidente Montanaro alla comunità frattese, Il Sindaco Del Prete: “Un atto riprovevole, ma non dobbiamo mai arrenderci”. 

Ieri mattina la città di Frattamaggiore si è svegliata con una notizia vergognosa. Il busto di Sosio Capasso, scoperto solo due giorni fa è stato rubato. La struttura realizzata dall’artista Luigi Caserta e donata dall’IGEA Frattamaggiore, rappresentava una grande personalità di Frattamaggiore. Il gesto ha sconvolto davvero l’intera comunità frattese che però ha reagito come è solita fare. Il Presidente dell’Istituto degli Studi Atellani Francesco Montanaro ha proposto una “gara” a tutte le componenti della società civile frattese per raccogliere i fondi necessari per rifarla. Sulla vicenda è intervenuto anche il Sindaco Marco Antonio Del Prete: “Sono deluso ed arrabbiato. Ieri notte hanno rubato il busto del Prof. Sosio Capasso, scoperto soltanto da due giorni. Mentre mi sto recando a sporgere denuncia, non posso fare a meno di pensare a quanto sia riprovevole questa azione. Non solo per il gesto in sé, ma anche e soprattutto perché rappresenta uno sfregio all’intera nostra comunità. Un atto che ci consegna un quadro chiaro e lampante delle difficoltà che ognuno di noi è costretto ad affrontare, quotidianamente, nel tentativo di migliorare le cose. Ma non dobbiamo arrenderci! Lo dobbiamo a noi stessi e alla stragrande maggioranza dei frattesi, che rappresentano la parte onesta della città. Sono certo che, nonostante le difficoltà, insieme riusciremo a costruire una Frattamaggiore migliore”.

Web

Condividi su