A Frattamaggiore semaforo verde per “Ripensare la città attraverso Nietzsche”

A Frattamaggiore in Piazzetta Durante, al vico VI Durante 5, con Paolo Scolari dell’Università Cattolica di Milano un incontro per riflettere sul vivere insieme ripercorrendo il percorso dello Zarathustra nietzschiano.

Giovedì 25 Maggio alle 18.30, Piazzetta Durante a Frattamaggiore, ospita, in un importante evento culturale e politico, il filosofo Paolo Scolari, dalla Cattolica di Milano.
Lo studioso proporrà un’originale lettura di Così parlò Zarathustra di Nietzsche, attraverso la quale ripensare le logiche quotidiane della convivenza cittadina.
«Nietzsche osserva con attenzione la vita della città», spiega Scolari, «e riflette sull’abitare in modo estremamente sensibile, restituendoci un ricco e vivace “spaccato fenomenologico” della dimensione pubblica degli uomini moderni».
Nell’incontro di giovedì 25 maggio i cittadini verranno accompagnati lungo un percorso di rilettura della città, nei suoi luoghi principali: piazza, case e mercato. I luoghi attraversati da Zarathustra, «spazi pubblici e privati», continua Scolari, «che non rappresentano più solo una scenografia, ma si rispecchiano nei pensieri degli uomini che li abitano, divenendo veri e propri “luoghi filosofici”
La piazza come sinonimo di conformismo e massificazione, le case che mostrano la piccolezza morale degli uomini, e il mercato che mette in mostra l’ipocrisia della vita pubblica.
Nietzsche ci mette davanti a una «umanità mediocre e piena di vizi, dalla quale forse è meglio scappare». Tanto lontana dal superuomo, quanto prossima a noi cittadini del XXI secolo.
Un incontro di filosofia, politica e confronto tra cittadini, attorno a un tema «utile per farci pensare al nostro quotidiano vivere insieme», chiosa Scolari, «e metterlo, ogni tanto, in discussione». L’evento è parte del Caffè filosofico, rassegna di seminari e dialoghi organizzata da Mario Lupoli ogni giovedì in Piazzetta Durante.

Condividi su