VIDEO – Ancora un incendio nella zona della motorizzazione

Ieri sera si è consumata l’ennesimo rogo tossico, nonostante la sorveglianza delle Guardie Ambientali. L’area diventata una discarica a cielo aperto negli ultimi dieci anni, nonostante sia posta alle spalle della Stazione dei Carabinieri, della sede della Polizia Municipale, del comando di Vigili del Fuoco e della Protezione Civile di Afragola. Ieri per oltre un’ora non si è potuto avere l’intervento dei Vigili del Fuoco per assenza di autobotti, sono dovuti venire da un comando da Napoli e il lavoro di spegnimento è stato effettuato dalla Protezione Civile di Afragola come si può vedere dalle immagini. Il sospetto che abbiamo avuto quando siamo arrivati sul posto e che ci sia stato dolo nell’appiccare l’incendio che ha mandato in fumo decine di materassi, frigoriferi e materiali plastici e di altra natura, abbandonati da anni e anni nell’ex area della Motorizzazione Civile. Nonostante l’impegno dell’amministrazione con Polizia Locale, Guardie Ambientali e Protezione Civile molto efficienti quando c’è volontà di mettere in difficoltà con il dolo di certe operazioni non c’è organizzazione che tenga. Intanto si continua a respirare diossina e chi sà cos’ altro… In questi territori ci vuole l’impegno della filiera istituzionale, Comune, Città Metropolitana e Regione con la collaborazione dei cittadini diversamente tutto diventa inutile.

Condividi su