Napoli acchiappatutto: il passaggio agli ottavi ora è possibile

Un Napoli sontuoso nella strana notte di Fuorigrotta, dove ad affollare le gradinate del San Paolo solo in 10.000 spettatori. Ambiente che lascia presagire poco attaccamento al risultato, ma non da parte degli undici azzurri in campo che hanno dominato alla lunga gli ucraini dello Shakhtar.

Prima frazione con un Napoli che sembra sottogamba e con la testa altrove. Musica che cambia nel secondo tempo: Insigne al 56′ squarcia il match con un gol pazzesco che probabilmente avrà già fatto il giro delle televisioni di tutto il mondo. A quel punto Napoli che inizia ad avere gli spazi giusti per essere micidiale; raddoppio di Zielinski all’81’ (dopo essersi divorato un gol clamoroso qualche minuto prima) e il 3-0 finale con la rete di Dries Mertens sugli sviluppi di un calcio d’angolo (83′).

Qualificazione che ora si deciderà all’ultimo turno. Una sola combinazione qualifica gli azzurri: la vittoria sul campo del Feyenoord e la concomitante sconfitta dello Shakhtar in casa contro gli uomini di Pep Guardiola.

 

 

Condividi su