Un viaggio nel calcio locale a nord di Napoli: la Vis Afragolese di Mister Borrelli, una squadra costruita per vincere.

di Dino Cirillo – Non si nascondono ad Afragola. La voglia di calcio di alto livello traspare chiaramente dall’ ambiente della formazione rossoblu. Una squadra costruita per vincere, con tanti calciatori di esperienza con un passato importante nelle categorie superiori. La Serie D è sicuramente un obiettivo. Dando uno sguardo, poi, alla rosa messa a disposizione di Mister Borrelli, l’ intento di salire di categoria appare ancora più evidente: spiccano infatti le presenze di uomini come Del Sorbo, punta centrale con un passato in Serie C con le maglie di Cavese e Savoia e di Ciano, considerato come un vero e proprio “jolly”, essendo capace di giocare sia da terzino, indifferentemente a destra e a sinistra e da mezz’ ala oltre che da esterno d’ attacco ed avente anch’ egli un passato in Serie C con le maglie di Cavese e Marcianise.
Nonostante la completezza e la validità della rosa che appare evidente ed indiscutibile, ed un secondo posto alle spalle solo di una società storica come il Savoia, anch’ essa compagine costruita per ottenere la promozione in Serie D, non si nasconde nell’ ambiente un certo rammarico per il risultato dello scontro diretto disputatosi a Torre Annunziata proprio contro il Savoia, match che avrebbe potuto portare l’ Afragolese a pari punti con la formazione oplontina e che invece ha visto soccombere la Vis per 2-1 dopo aver sbagliato ben 2 calci di rigore nella stessa partita. Tuttavia, appaiono immutate le speranze in una promozione diretta ottenibile però solo attraverso il primo posto in Campionato, posizione che adesso dista 6 punti ma che, ad Afragola, siamo certi, non smetteranno di inseguire.

Condividi su