Valzer di attaccanti. In Premier, è calciomercato show!

 

Sanchez allo United, Mkhitaryan e Aubameyang all’ Arsenal, Giroud al Chelsea. Il mercato della Premier non si fa mancare nulla

Chi l’ ha chiamato “mercato di riparazione” dovrà ricredersi, perchè in Premier, dalle parti di Londra e Manchester, non sembrano essere molto d’ accordo. È stato un vero è proprio show, quello che ha regalato la campagna trasferimenti di Gennaio dei top club del massimo campionato inglese. Analizziamo nel dettaglio i 4 colpi a sensazione che hanno caratterizzato questa sessione di calciomercato.

El Niño Maravilla sul palcoscenico del “Teatro dei sogni”. Henrikh Mkhitaryan, nuovo “Gunner”

 

Super scambio messo in piedi fra Arsenal Manchester United. Alexis Sanchez passa ai Red Devils mentre Henrikh Mkhitaryan fa il percorso inverso, traslocando dall’Old Trafford all’Emirates. Il cileno, che già aveva mostrato segnali di insofferenza in estate, lascia i Gunners dopo 3 stagioni e mezzo, 80 reti segnate e 166 presenze. Per lui, contratto quadriennale da 100 milioni di sterline. Vestirá la maglia numero 7 che era stata in precedenza di un certo George Best. Mkhitaryan si trasferisce invece alla corte di Arsene Wenger dopo mesi in cui allo United non aveva trovato grande spazio. L’ armeno, infatti, era ormai stato messo in ombra dalla definitiva esplosione di Jesse Lingard. Giocherà probabilmente come trequartista, insieme ad Özil, nel 4-3-2-1 generalmente utilizzato dallo storico manager francese.

“Auba” comes to London 

Rivoluzionato del tutto l’ attacco dell’ Arsenal. Insieme a Sanchez, via anche Giroud, con il solo Lacazette, unico rimasto, non più sufficiente. E allora ecco il colpo da 90: Pierre Emerick Aubameyang. Il gabonese, classe ’89, proveniente dal Borussia Dortmund, non ha bisogno di presentazioni. Bastano i suoi numeri: 4 stagioni e mezzo in maglia giallo nera, 213 presenze, 141 reti, 36 assist. Niente male per un ragazzino che a Milano, sponda rossonera, venne lasciato andare con troppa facilitá. Numeri importanti anche quelli del suo trasferimento: quasi 64 milioni di euro al Borussia e un triennale da 10 milioni di euro a stagione al calciatore, più 2 di bonus.

Blu, il nuovo colore di Olivier 

Giroud fa pochi passi, spostandosi dalla periferia londinese al cuore della capitale britannica. Il Chelsea di Mister Conte è la sua nuova casa. Arrivato in Inghilterra dopo aver conquistato il titolo di capocannoniere della Ligue 1, l’ attaccante francese si è consacrato all’ Arsenal, conquistando 3 FA Cup e 3 Community Shield. Grazie alla vetrina offertagli dal club del nord di Londra, è diventato anche un pilastro della sua nazionale. Per lui, un anno e mezzo di contratto. Il suo trasferimento è costato, al club di  Abramovič, 17 milioni di euro più 2,5 di bonus.

 

 

 

 

Condividi su