Napoli ancora in vetta, ma c’è ansia per Dries Mertens

Azzurri che continuano nella lotta a distanza con la Juventus. Il Napoli fa il suo dovere a Benevento e si tiene stretto il primo posto in classifica.
L’undici di Allegri però non molla la presa: allo Stadium vince 7-0 contro il Sassuolo con una facilità disarmante, quasi come se di fronte ci fosse una rappresentativa giovanile.

A differenza della partita di Torino nel pomeriggio, al Vigorito è match vero contro gli stregoni. I partenopei passano solo grazie all’ennesima magia di Dries Mertens, colpo morbidissimo a scavalcare il portiere che ricorda un po’ il gol contro al Torino dello scorso anno. Qualche minuto prima del vantaggio azzurro ci aveva provato Lorenzo Insigne colpendo la traversa.

Partita sbloccata e i ragazzi di Sarri vanno sul velluto; raddoppio degli ospiti con il capitano Hamsik ad inizio ripresa. Per il Napoli nessun problema nel portare in cassaforte il risultato, c’è però una nota dolente: Mertens
accusa un problema alla caviglia ed è costretto a lasciare il rettangolo di gioco verso la fine del match. Non è ancora chiara l’entità dell’infortunio ma tutti i tifosi alle pendici del Vesuvio sono con il fiato sospeso. Se ne saprà qualcosa in più nelle prossime ore.

Il turno di domenica prossima può essere cruciale: azzurri impegnati in casa con la Lazio, bianconeri invece contro la Fiorentina in trasferta.

Qualcosa può cambiare in termini di classifica visti gli incroci, anche se la sfida tra Juventus e Napoli sembra destinata a durare fino allo scontro diretto in programma nel periodo primaverile.

Gli azzurri possono davvero provare fino all’ultimo a spezzare l’egemonia juventina che dura ormai in Italia da 6 anni?

Condividi su