Frattamaggiore

Frattamaggiore, svolta nelle indagini della rapina alla Gioielleria Corcione

Arriva dalla procura di Napoli Nord la svolta delle indagini riguardanti la rapina a Frattamaggiore alla gioielleria Corcione.

Il gioielliere, secondo la ricostruzione della Procura, avrebbe sparato al rapinatore Raffaele Ottaiano senza che questi avesse usato la pistola.
Il commerciante dunque risulta indagato per eccesso di legittima difesa ma la sua posizione potrebbe complicarsi dopo la rivelazione della Procura di Napoli Nord.

Dai giudici che si occupano del caso, arriverebbe la notizia che anche il suo complice Luigi Lauro non avrebbe mai sparato ma avrebbe solamente tentato la fuga prima di essere braccato da un ispettore di polizia in borghese accorso sul posto.

Le dichiarazioni arrivate da Napoli Nord contrastano con l’intervista che il gioielliere rilasciò dopo la rapina, dove rivelò di aver sparato solo dopo che Ottaiano gli aveva puntato la pistola contro.

LE DICHIARAZIONI DELL’AVVOCATO FERNANDO MARIA PELLINO, LEGALE DI UNO DEI RAPINATORI:

Condividi su