La strada verso la gloria: le possibili antagoniste della Juventus

Domani alle ore 12, sorteggio dei Quarti di Champions. Urna piena di pericoli per la Juventus

È il G8 del calcio europeo. È il ristretto novero di formazioni accreditatesi fra le 8 stelle più luminose del football del vecchio continente. La Juventus ne farà nuovamente parte, suscitando ancora l’invidia e la disapprovazione di chi non ci potrà essere. Ad attendere i bianconeri nel cammino verso la tanto agognata “Coppa dalle grandi orecchie“, potrebbe presentarsi una delle solite avversarie o qualche insidiosa novità.

LE GRANDI DA EVITARE

Nessuna sorpresa desta, nell’ambiente juventino, il ritrovare ai sorteggi club come Barcellona, Bayern e Real. Formazioni abituate ad essere costantemente presenti fra le migliori 8 della massima rassegna continentale. Tutte da evitare ovviamente, così come il City di Guardiola. City che, così come il Bayern, ha ormai chiuso il discorso campionato. Le due squadre hanno infatti, rispettivamente, un vantaggio di +16 in Premier e +20 in Bundesliga sulle seconde in classifica. Dato quest’ultimo che le rende, se possibile, ancora più temibili. Ci sono poi, Real e Barcellona, guidate come sempre dai propri assi, Ronaldo e Messi, e di sicuro favorite per la vittoria finale in quel di Kiev. Le due spagnole arrivano ai quarti dopo aver eliminato il milionario PSG e il Chelsea di Antonio Conte, due avversari di tutto rispetto che si sono dovuti arrendere di fronte all’esperienza e alla solidità delle armate di Zidane e Valverde.

JUVE, OCCHIO ALLE SORPRESE!

Alla portata, ma comunque da gestire con la dovuta concentrazione, sarebbero gli eventuali accoppiamenti con Liverpool, Roma e Siviglia. Il derby italiano rappresenterebbe una sfida dal grande fascino che vedrebbe comunque la Juventus favorita. L’incrocio con il Siviglia di Vincenzo Montella verrebbe accolto come l’ennesimo replay di un doppio confronto già disputatosi nei gironi delle edizioni 2015/16 e 16/17. Da tener d’occhio, in tal caso, sarebbe l’uomo della notte di Manchester: Wissam Ben Yedder, 27enne autore di 19 reti in questa stagione di cui ben 8 in Champions più 2 nei preliminari. La sfida con il Liverpool riproporrebbe invece una vecchia rivalità nata nella maledetta notte dell’Heysel. La squadra di Jurgen Klopp ha un elevato potenziale offensivo datole dalla straordinaria qualità di uomini come Salah, Firmino e Sanè. Tuttavia, gli inglesi sbandano a tratti in difesa, dove Lovren e il neo acquisto Van Dijk non paiono assolutamente insuperabili.

 

 

Condividi su
  • 34
    Shares