Max, are you serious?

In Cina, vince Ricciardo, ma è Max Verstappen il vero protagonista (in negativo) della gara

Il terzo Gran Premio della stagione termina con molto rammarico per la Ferrari. Un mix di strategia poco azzeccata e di sfortuna rovina la gara delle due rosse. Partiti al primo ed al secondo posto, Vettel e Raikkonen terminano la gara in ottava e terza posizione. Un risultato poco felice maturato anche a causa della vergognosa condotta di gara del pilota Red Bull, Max Verstappen.

PRIMA FASE DI GARA 

La Ferrari numero 5 non ha uno scatto veemente alla partenza e costringe Seb a chiudere la traiettoria su Kimi. Il finlandese finisce sullo sporco alla prima curva ed è costretto ad alzare il piede con Bottas che si infila. Tutto sembra procedere per il meglio fino alla prima tornata di Pit Stop. Bottas, infatti, entra prima di Sebastian e realizza uno straordinario “undercut“. La Mercedes numero 77 recupera con gomma fresca quasi 4 secondi a Vettel in un solo giro. La scuderia di Maranello chiama subito dentro il tedesco ma è già troppo tardi: Valtteri è avanti.

GLI EPISODI

Al giro 31 entra la Safety car, e lì cambia la gara. Red Bull dentro per mettere gomma soft ed andare fino alla fine su gomma più performante. La strategia paga ed alla ripartenza Ricciardo e Verstappen paiono indemoniati. L’olandese fin troppo, tanto che si inventa un tentativo di sorpasso su Vettel che non può assolutamente sussistere. È la tornata numero 43, ed alla penultima curva, Max si infila dove non dovrebbe mandando in testacoda la sua auto e quella di Vettel. Un episodio che testimonia l’eccessiva irruenza e pericolosità di un pilota che dovrà al più presto darsi una calmata. Il numero 33 verrà poi sanzionato con dieci secondi di penalità, mentre Sebastian sarà costretto a terminare la gara all’ottavo posto con fondo completamente danneggiato.

SUPER RICCIARDO

La corsa vede quindi spuntare un protagonista del tutto inaspettato: Daniel Ricciardo. Il pilota australiano vince grazie ad una serie di sorpassi straordinari e riapre il suo Mondiale. Secondo Bottas, terzo Raikkonen. Solo quarto Hamilton.

Classifiche piloti e costruttori molto corte dopo queste prime tre gare. Vettel guida con soli 9 punti su Hamilton. La Ferrari, invece, perde la leadership del Mondiale dedicato alle case automobilistiche ma rimane ad un punto dalla Mercedes.

Condividi su
  • 16
    Shares