Napoli, incendio in via Marina, a fuoco un’area occupata da extracomunitari

Una colonna di fumo nero e acre ha avvolto la zona orientale di Napoli a causa di un incendio che si è verificato in via Volta. Le fiamme si sono sviluppate da un accampamento di extracomunitari. Lo spazio occupato confinava con un deposito del noto marchio di arredamenti “Navarra” e il deposito A.N.M. di corso Lucci.

Tragedia Sfiorata

L’incendio, particolarmente violento a causa della grande quantità di materiale plastico presente in questa sorta di intercapedine, per un caso non ha provocato vittime. Gli occupanti sono scappati scavalcando un muro di 5 metri, aiutati dagli uomini delle forze dell’ordine. Le uscite di questo accampamento erano completamente ostruite dalle fiamme. Uno dei senza fissa dimora si è procurato la frattura del braccio per scavalcare e scappare. I Vigili del Fuoco sono impegnati nell’opera di spegnimento del rogo. Alcuni danni sono stati segnalati nelle attività confinanti alla zona che è bruciata. La colonna di fumo è stata visibile per diverso tempo da tantissime zone della città. Il Presidente della Commissione Ambiente della IV Municipalità, Carmine Meloro, ha invitato la popolazione a procurarsi delle mascherine di protezione vista l’alta quantità di diossina che si è sviluppata durante l’incendio.

Condividi su