Immigrati aggrediscono dipende di una farmacia nel quartiere Vasto a Napoli

Ennesimo episodio di violenza nel quartiere Vasto a Napoli commesso da cittadini extracomunitari. Un dipendente della farmacia “Principe Umberto”, questa mattina è stato aggredito da un gruppo di immigrati che organizzavano il “mercato della spazzatura”.

L’AGGRESSIONE

Il dipendente della farmacia, poco prima delle 8 del mattino, ha invitato queste persone ad allontanarsi con la “loro merce” per poter far iniziare la normale attività del negozio. In cambio però l’uomo è stato insultato e poi aggredito con un oggetto contundente che gli ha procurato una ferita alla testa. Gli aggressori sono scappati tra i vicoli del quartiere, mentre il dipendete della farmacia è stato portato all’Ospedale Cardarelli per le cure del caso. Sull’episodio indaga la Polizia.

GIORGIA MELONI INVOCA L’INTERVENTO DEL MINISTRO SALVINI

Gli abitanti del quartiere sono infuriati con le istituzioni cittadine e in prima persona con il Sindaco De Magistris. Il primo cittadino è accusato di aver abbandonato totalmente questa zona. Anche i controlli richiesti sul territorio si stanno dimostrando insufficienti. Gli episodi di violenza si susseguono quotidianamente. Dura presa di posizione anche di Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia che ha invocato un’intervento deciso del Ministro degli Interni, Matteo Salvini, per ristabilire la vivibilità del quartiere, attraverso la tolleranza zero e le espulsioni.

Condividi su