Mare bianco a Mergellina: Il responsabile lavora per una ditta di Caivano

Ieri pomeriggio napoletani e turisti di passaggio a Mergellina restavano stupiti dal colore biancastro che aveva assunto il mare in prossimità del porticciolo.

La natura del problema è stata scovata. Ad avvisare urgentemente le Forze dell’Ordine è stata la delegata al mare del Comune di Napoli,Daniela Villani. Le indagini si sono svolte con la massima rapidità ed il responsabile è stato trovata. Si tratta di una ditta di Caivano di autospurgo che versava rifiuti edilizi attraverso un tombino. Questo a testimonianza di uno smaltimento di rifiuti totalmente illecito.

Il responsabile dello sversamento di polvere di marmo è stato incastrato attraverso le telecamere. Secondo quanto verbalizzato dagli uomini della Polizia Municipale, alle 9,30, il mezzo ha trovato la cisterna del condominio già piena di fanghi di polvere di marmo e, nel compiere l’operazione di espurgo, dopo avere aperto il tombino del condominio, ha aperto anche un tombino della rete pluviale scaricando il contenuto in mare. All’uomo responsabile dello sversamento è stata attribuita oltre che una sanzione amministrativa, anche una denuncia penale postuma per l’immissione in mare di rifiuti liquidi speciali.

In seguito è stato anche sequestrato il mezzo della ditta. La Villani soddisfatta fa un ringraziamento al Comune di Napoli, ABC, servizio ciclo integrato, servizio Fogne, Tutela Mare, Polizia Municipale che con sinergia hanno saputo collaborare ed ottenere precocemente risultati.

 

 

Condividi su