Frattamaggiore

Caso meningite a Frattamaggiore: L’ASL Napoli 2 denuncia l’autore del messaggio ​Whatsapp

Vi avevamo raccontato della notizia del presunto caso di meningite all’Ospedale di Frattamaggiore. Non si è fatta attendere la reazione dell’ASL Napoli 2 che ha in parte confermato i dubbi che avevamo espresso noi nell’articolo pubblicato poche ore fa.

Fa sapere l’ASL Napoli 2: «Il caso di infezione da meningite di un ragazzo di 16 anni dell’hinterland napoletano, è stato effettivamente trattato dal pronto soccorso del San Giovanni di Dio nella notte del 9 gennaio per poi essere trasferito poche ore dopo all’ospedale Cotugno di Napoli. Già le prime evidenze cliniche e gli esami di laboratorio avevano spinto i sanitari a diagnosticare un caso di infezione meningococcica e ad avviare, come da prassi, le procedure di prevenzione dell’infezione: profilassi antibiotica per sanitari e familiari e contatti più stretti, adozione di mascherine per il personale in servizio, sostituzione dei filtri dei condizionatori».

«L’azienda Sanitaria Locale si riserva di denunciare per procurato allarme l’autore del messaggio, data l’inesistenza di pericoli per la cittadinanza. Anche a causa del diffondersi di tali notizie nella serata di ieri si è avuto una significativa riduzione degli accessi in pronto soccorso. L’azione della Asl è dettata anche dalla necessità di fronteggiare il continuo diffondersi di fake news».

Condividi su
  • 140
    Shares