“A scuola di noir”, prende il via la prima edizione del concorso di Narrativa

L’attività è organizzata dal Liceo “Bassi e l’Istituto Tecnico “Moscati”, con il patrocinio morale del Comune di Sant’Antimo

“A scuola di noir” è il titolo della Prima edizione del concorso di narrativa dedicato al racconto giallo, organizzato dalle Scuole superiori della città di Sant’Antimo, il Liceo “Bassi e l’Istituto Tecnico “Moscati”, con il patrocinio morale del Comune di Sant’Antimo.

Il concorso è rivolto gli alunni delle cinque classi delle Scuole organizzatrici, che si cimenteranno, ciascuno, in brevi racconti sul tema: “Sembrava che tutto stesse andando per il meglio, quando, a un certo punto…”

I racconti saranno consegnati, dai giovani autori, il prossimo 20 marzo, in forma anonima, ai docenti di riferimento che, per ciascuna classe, avranno l’importante compito di seguire, non solo il l’iter di stesura del racconto, ma anche l’editing.

La proclamazione del vincitore avverrà, a giudizio insindacabile della giuria, composta dagli autori Davide Cacace, Paolo Calabrò e Martin Rua, nell’ambito di un evento pubblico.

Al primo classificato verrà attribuito, quale premio, un buono per l’acquisto di libri da 100 euro; inoltre, i racconti verranno raccolti in un’antologia.

Collegati al concorso di narrativa, tre incontri aperti al pubblico, dal titolo “Tre sfumature di noir”, per presentare i romanzi che ispireranno i racconti degli studenti.

Si comincerà, mercoledì 13 febbraio, alle ore 17,00, presso il Liceo “Bassi” con la presentazione del libro “L’Abiezione. I gialli del Dio perverso”, di Paolo Calabrò; per poi proseguire, mercoledì 13 marzo, alle ore 17,00, presso l’Istituto “Moscati”, con la presentazione del libro “Il quinto angelo”, di Davide Cacace.

Appuntamento conclusivo, lunedi 15 aprile, alle ore 17,00, presso il Liceo “Bassi”, con la presentazione del libro “L’ultimo libro del veggente”, di Martin Rua e la premiazione del concorso di narrativa.

Gli incontri saranno moderati dalla Junior Editor Martina Di Maio e animati da letture ed esibizioni musicali.

Intanto in una nota stampa il Comune sottolinea: “In bocca al lupo ai nostri giovani autori e buon lavoro, ai docenti coinvolti ed al Comitato organizzatore, composto dal Presidente Prof. Alfredo Di Maio, dalla prof.ssa Amelia Silvestro, dai Dirigenti scolastici, Simona Sessa e Giuseppe Pagano, e dalla dott.ssa Anna D’Isidoro, Responsabile della Cultura del Comune di Sant’Antimo. L’impegno di tutti sia la spinta per proseguire in così stimolanti progetti. Ci sia consentito, inoltre, di sottolineare la partecipazione all’evento letterario del nostro funzionario Paolo Calabrò, il cui contributo, nella veste di originale autore di romanzi noir, ci consente di essere più concretamente presenti in questa bella iniziativa”.

Condividi su
  • 28
    Shares