F1, Qualifiche Australia: dominio Mercedes. Pole Hamilton, secondo Bottas

Nuovo anno, stessa storia: Mercedes domina le qualifiche in Australia. La prima fila è appannaggio delle frecce d’argento. Staccate le Ferrari

Un dominio quasi imbarazzante, quello della Mercedes in questo primo Sabato di F1 2019. Lo si era già intuito dalle prove libere e queste qualifiche non hanno fatto altro che confermarlo: Hamilton e Bottas sono una spanna sopra gli altri. Nulla da fare per una Ferrari costretta solo alla seconda fila con Vettel terzo ed alla terza fila con Leclerc quinto. La prima delle due rosse finisce addirittura ad oltre 7 decimi, con evidente disappunto dei tecnici del Cavallino.

LE QUALIFICHE

Si comincia subito forte in Q1, con i tempi dei top team che scendono immediatamente sotto il muro dell’1’23”. È Charles Leclerc a conquistare il primo miglior crono di giornata con un 1’22″043 di pochi millesimi migliore del tempo fatto segnare da Lewis Hamilton. Si qualificano con facilità poi anche Bottas e Vettel, con quest’ultimo addirittura su gomma gialla, differentemente dal resto del gruppo sceso in pista su gomma rossa più morbida. Grande prova poi dell’Alfa Romeo Racing che supera con entrambe le monoposto il primo taglio. Clamorosa infine l’esclusione di Gasly su Red Bull, finito 17esimo.

Nel secondo step delle qualifiche, fuori le due Renault di Hulkenberg e Ricciardo, insieme a Giovinazzi ed alle due Toro Rosso di Albon e Kvyat. Record della pista invece siglato da Lewis Hamilton con il suo 1’21″014, avvicinato solo dal suo compagno di squadra Bottas, rimasto ad un decimo abbondante di distacco. Già lontane le Ferrari, con Leclerc e Vettel, rispettivamente a 7 ed 8 decimi.

Partono gli ultimi dodici minuti e le frecce d’argento passano subito in testa. È Bottas il primo a far segnare il miglior crono, abbattendo il muro dell’1’21” di oltre 4 decimi. Male Hamilton nel primo tentativo, condizionato da un errore alla prima curva. The Hammer però non demorde e nell’ultimo giro utile si supera, mettendo a segno un 1’20″436 stratosferico. Bottas finisce ad un decimo. Vettel è terzo a 704 millesimi, Verstappen quarto ad oltre 8 decimi, Leclerc quinto a poco meno di un secondo. Completano la top ten le due Haas di Grosjean e Magnussen, la Mclaren di Lando Norris, l’Alfa di Kimi Raikkonen e la Racing Point di Sergio Perez.

 

 

Condividi su
  • 86
    Shares