Cardito

Cardito: Omicidio Giuseppe, Tony Badre shock dal Carcere: “L’ho solo picchiato, come le altre volte”

Emergono gli inquietanti colliqui del omicida di Cardito del piccolo Giuseppe Dorice, Tony Badre con alcuni dei suoi più stretti parenti, come riporta FanPage: 

Li ha picchiati pesante, ok… e ci sta, ma non è che ha pensato, va bene, adesso questo muore, tra poco muore. Li ha picchiati come le altre volte, quindi è il suo modo di fare e ha pensato di farlo anche quella domenica. Basta, li picchio, imparano la lezione. Che poi ha provocato in testa delle emorragie ecc ecc…lui non è che fa il dottore, quindi non se n’è accorto nemmeno“.

Questo uno delle intercettazioni sulle utenze utilizzate dai familiari dell’uomo, probabilmente riferite alla strategia per difendere Tony Badre

Ammettendo le percosse, ma senza la volontà di provocare la morte.

Emerge anche il colloquio tra lo stesso Badre e un familiare:

Non ti devi fare mille problemi – gli dice il parente – tu lo hai picchiato come lo hai picchiato altre volte. È morto solo perchè Valentina (la mamma del piccolo Giuseppe di Cardito ndr.) non ha voluto chiamare il 118“.

Mi sono proprio ingrippato – risponde Tony – mannaggia. È mancato soccorso perchè non lo abbiamo portato in ospedale, quello stato. Lo avevo picchiato altre volte“.

Condividi su