Eccellenza, Gir. A: le migliori coppie di centrali difensivi

Albanova, Afragolese, Casoria, Frattese e Puteolana non hanno pensato solo ai colpi da 90 in attacco. Solidi anche i reparti difensivi allestiti

La solidità difensiva è, soprattutto in Italia, il principale elemento su cui puntare per costruire un progetto tattico vincente. Devono averlo tenuto in debito conto le migliori formazioni del Girone A d’Eccellenza, abili nel costruire reparti arretrati davvero di spicco per la categoria. Tra centrali esperti e giovani di prospettiva, Albanova, Afragolese, Casoria, Frattese e Puteolana si sono infatti assicurate pacchetti di sicura affidabilità.

ALBANOVA: FALCO – CAPOGROSSO. SI PUNTA SULL’ESPERIENZA

Giuliano Falco, classe 1989, un passato nelle giovanili della Roma

Con l’ingaggio di Giuliano Falco, l’Albanova sembra aver quasi completato l’allestimento della difesa per la stagione 19/20. Insieme ad Antonio Capogrosso, infatti, Falco potrebbe formare una coppia centrale da categoria superiore. Proprio quest’ultimo è alla prima esperienza in Eccellenza dopo le stagioni vissute in Serie D con Olympia Agnonese, Termoli, Terracina, Isola Liri, Terracina, Recanatese e Forlì. Per lui anche 83 presenze in C2 con Isola Liri e Vibonese. Capogrosso è invece una vecchia conoscenza del massimo campionato regionale campano, avendo vestito nelle ultime due stagioni le maglie di Casoria e Frattese. Occhio comunque anche al giovane, classe 2001, Antonio Terribile, arrivato in prestito dalla Casertana e pronto ad insidiare la titolarità dei due centrali over.

AFRAGOLESE: NOCERINO – PALUMBO. MURO ROSSOBLù

Di rilievo anche il tandem di centrali difensivi allestito dall’Afragolese. Dopo aver riconfermato Palumbo, che insieme a Follera aveva formato una coppia sensazionale al centro della difesa rossoblù nella scorsa stagione, è arrivato poi Vittorio Nocerino. Quest’ultimo rappresenta un acquisto di sicuro ponderato, essendo un difensore decisamente versatile, capace di giocare sia da terzino destro sia da centrale. Arriva dal Cassino, squadra con la quale aveva disputato l’ultimo campionato di Serie D. Per lui, anche esperienze in Serie C1 e C2, con le maglie tra le altre di Andria ed Arzanese.

CASORIA: DIANA – ALIPERTA. LA VIOLA POTREBBE ESSERE IMPENETRABILE

In casa viola si è ripartiti proprio dalla difesa per la ricostruzione del nuovo Casoria. Confermato Maiellaro, da tutti considerato come il miglior portiere della categoria, è stato poi trattenuto anche Davide Diana. Anche in questo caso, tanta versatilità, essendo Diana all’occorrenza sia centrale puro sia terzino destro. Acquistato inoltre Giovanni Aliperta, esperto difensore classe ’82 proveniente dal Villa Literno, formazione con la quale ha disputato l’ultimo campionato di promozione. Per lui, due Coppe Italia d’Eccellenza vinte, una a Sant’Anastasia, l’altra a Volla con Mister De Michele, che ritroverà quest’anno sulla panchina del San Mauro.

FRATTESE: TOMMASINI – OLIVA. LA STELLA È AL SICURO

Egregio lavoro anche in casa nerostellata per quanto riguarda il pacchetto arretrato. Spicca tra tutte le operazioni, la riconferma del classe ’01 Ivan Oliva. Da molti definito come il miglior under dell categoria nella scorsa stagione, Oliva rappresenta una certezza nonostante la giovanissima età. Accanto lui ci sarà poi tanta esperienza. Acquistato infatti Niko Tommasini, difensore centrale classe 1992, già nerostellato nelle stagioni 15/16 e 16/17 in Serie D. Insieme a lui si contenderanno un posto da titolare anche Luca Viglietti, centrale proveniente dal Gladiator, e Marco Ciampi, confermato dopo l’ultima stagione a Frattamaggiore.

PUTEOLANA: FOLLERA – CASSANDRO A PRESIDIO DELLA SOLFATARA

Impressionante anche la coppia di centrali allestita a Pozzuoli. Acquistati infatti Follera e Cassandro, due dei migliori difensori centrali dell’ultimo campionato d’Eccellenza. Il primo è stato protagonista ad Afragola, dove oltre ad aver assicurato certezza in fase difensiva, ha garantito anche un discreto apporto realizzativo con 5 gol messi a segno, molti dei quali decisivi. Cassandro ha invece vinto il campionato con la maglia del Giugliano, costituendo con Di Girolamo l’ultimo baluardo a presidio della porta dei tigrotti.

 

Condividi su