Un distaccamento dei NOE a Giugliano, è la richiesta del Sindaco al Governo

“Mentre tra Roma e le spiagge si combatte la battaglia per il Governo del Paese, nella Terra dei fuochi si continua ogni notte a combattere la battaglia contro i roghi, con scarsi mezzi e alterni risultati”, spiega il Sindaco di Giugliano Antonio Poziello.

Per questo ritengo che quel che resta dello Stato e del Governo debbano fare la propria parte e destinare uomini e mezzi a questa guerra. Che va vinta”. “Quando lo Stato ha dichiarato guerra ai Casalesi, li ha sconfitti. Quando ha dichiarato guerra ai contrabbandieri pugliesi, l’ha vinta. Dichiari allora guerra ai criminali che ci avvelenano, che usano le nostre campagne per smaltire i propri rifiuti. E vinca anche questa”.

Poziello ha quindi preso carta e penna e scritto a Conte, Salvini, Costa e Micillo chiedendo un distaccamento del NOE dei carabinieri a Giugliano. Un presidio dedicato alla Terra dei fuochi, per individuare e sconfiggere le organizzazioni che smaltiscono illegalmente i rifiuti tra le province di Napoli e Caserta.

Condividi su