Napoli-Salisburgo, Ancelotti:” Possiamo raggiungere un grande traguardo”

Abbiamo davanti un grande traguardo che è quello di qualificarci agli ottavi. Questo per me è il tema del giorno. Ciò che ci preme adesso è il risultato da conquistare domani. Mi aspetto anche la spinta del San Paolo perchè i tifosi sanno che la loro spinta può essere decisiva“, cosi in conferenza stampa l’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, che presenta la fondamentale sfida di Champions contro il Red Bull Salisburgo, sconfitto 3-2 nel match d’andata.

Il tecnico di Reggiolo si è poi soffermato sui risultato altalenanti della formazione partenopea in campionato:“E’ mancata la continuità. In questi primi mesi abbiamo raggiunto picchi di prestazione molto alti, ma che non siamo sempre stati capaci di replicare. Io credo che l’unica vera partita deludente e fallita è stata quella di  Roma dove il livello di intensità si è abbassato molto e non abbiamo avuto il controllo della partita. 

Assieme all’allenatore partenopeo, era presente Kostas Manolas, che ha sottolineato l’importanza della gara contro gli austriaci:”Domani ci aspetta una sfida che può essere decisiva per la Champions e tutti vogliamo fare una prestazione all’altezza delle nostre potenzialità“.

Il difensore greco è poi ritornato sul ko dell’Olimpico e sull’intesa con Kalidou Koulibaly:”A Roma siamo entrati in campo male, poi però abbiamo dominato negli ultimi venti minuti e potevamo pareggiare. Certamente la sconfitta è una nostra responsabilità e ripeto che dobbiamo fare di più. A partire da domani. Sull’intesa con Koulibaly? “Per quanto mi riguarda io credo che una squadra non dipenda da un solo reparto. Si attacca in 11 e ci si difende in 11”.

 

Condividi su