Cardito

Omicidio Giuseppe Dorice: Le maestre e la dirigente scolastica si avvalgono della facoltà di non rispondere

Nell’ambito del procedimento giudiziario del Tribunale di Napoli Nord, collegato al processo sull’omicidio del piccolo Giuseppe Dorice, le due maestre e la dirigente dell’istituto scolastico imputate per omessa denuncia si sono avvalse della facoltà di non rispondere.

Davanti alla Corte di Assise di Napoli le tre donne della scuola di Crispano, frequentata da Giuseppe e dalla sorellina, hanno fatto scena muta.

Nel processo sull’omicidio di Giuseppe, il medico Francesco Villa, psichiatra e consulente del Tribunale dei Minorenni di Napoli per conto del quale ha eseguito accertamenti su Valentina Casa e Felice Dorice, madre e padre naturale del bambino. La relazione parla chiaro: non è una madre tutelante e protettiva nei confronti dei figli, sacrificava la tutela dei figli alla relazione con il compagno. Violenze ce ne sono state anche in passato ma lei ha sempre tutelato rapporto con il compagno. Non va meglio la relazione su Felice Dorice: ha cercato di presentarsi come un padre amorevole anche se in realtà è stato un padre assente nella vita dei bambini.

CLICCA QUI PER RICEVERE LE NEWS DI NANOTV SU TELEGRAM

Condividi su