Frattamaggiore

Frattamaggiore. Salta la candidatura a Sindaco di Francesco Russo: imposizione del PD napoletano

Frattamaggiore – Non era mai stata ufficializzata personalmente dall’ex Sindaco Francesco Russo la candidatura alle prossime amministrative ma la sua velleità di candidarsi era ben nota e noi lo stavamo sottolineando da mesi.

La notizia trapelata in queste ore è la conferma che la sua intenzione era più che fondata. Martedì un incontro nella sede provinciale del Partito Democratico tra il neo segretario provinciale Marco Sarracino, l’attuale Sindaco Marco Antonio Del Prete e l’ex Sindaco Francesco Russo mette definitivamente una pietra sopra alle velleità di Russo: il partito sostiene Marco Antonio Del Prete e quindi una eventuale candidatura di Russo lo metterebbe fuori dal partito di Zingaretti. Questa posizione di Sarracino avrebbe fatto tramontare la candidatura dell’ex Sindaco che avrebbe chiesto maggiore considerazione al Partito che attualmente lo vede ancora quale segretario cittadino nella città della canapina. Anche se la notizia non trova conferma da parte del segretario Sarracino i bene informati sostengono che le cose stanno proprio così. Infatti fonti vicine alla segreteria napoletana smentiscono che in questo incontro si sia parlato delle prossime amministrative ma solo del congresso cittadino che dovrebbe tenersi il prossimo 1 e 2 febbraio, dopodiché usciranno posizioni ufficiali.
Del Prete quindi al momento vede la sfida solo di Michele Granata e Luigi Costanzo. Bisognerà verificare se Russo si limiterà a non candidarsi e quindi appoggiare il Sindaco uscente oppure dirotterà la sua influenza su altri candidati.

A giovarsi della mancata candidatura potrebbe essere Michele Granata che già aveva lanciato in passato con il sostegno di Luigi Grimaldi un appello a Russo. Luigi Costanzo con la sua “Liberiano Fratta” invece sperava in una spaccatura del PD e del centrosinistra per avere maggiori possibilità di raggiungere il ballottaggio. Del Prete dopo le ipotesi di accordo con il M5S e la mancata candidatura di Russo sembra andare più spedito verso la riconferma del suo secondo mandato.

 

Condividi su