De Luca Inascoltato, Folla sul lungomare e movida violenta: Ora rischio zona rossa

Napoli – Basta un po’ di sole e i napoletani si riversano in strade e piazze dando il via a clamorosi assembramenti.

Non rinunciano nemmeno alla movida serale come risulta dalle numerose segnalazioni. Il tutto nonostante la zona arancione e il pericolo imminente di finire in zona rossa.

Durante la serata di sabato centinaia di persone, soprattutto giovani, si sono incontrate nelle strade della movida, talvolta innescando tensioni tra vari gruppi di ragazzi poi venuti alle mani.  Diversi infatti le segnalazioni alle forze dell’ordine su zuffe, risse ed episodi di violenza che a più riprese si sono verificati in diversi luoghi della città.

Con la bella giornata di domenica è scattato anche il solito “liberi tutti”. Il lungomare è stato preso letteralmente d’assalto nonostante i ristoranti siano chiusi. Il traffico di auto ha congestionato tutta la zona. Anche le vie dello shopping sono state popolate da centinaia di persone dal Vomero a Chiaia. Non ci sono norme in vigore che vietano questo tipo di attività ma solo l’invito a essere prudenti che però puntualmente viene disatteso.

Inascoltato anche l’appello del presidente della Regione Vincenzo De Luca che con l’ordinanza di chiusura delle scuole fino al 14 marzo ha invitato tutti i cittadini a “Rimanere a casa il più possibile”.

Condividi su