Il Salotto Letterario // Con “Livre Lab” ad Aversa si torna in biblioteca

“Livre Lab” è un progetto nato dalle giovani menti di Ait Ali Belkacem AbdelMalek, Erika Silvestri e Giorgia Capolongo. I primi due sono diplomati all’indirizzo di Grafica e Comunicazione dell’ISISS Enrico Mattei di Aversa, mentre Giorgia è una promettente illustratrice autodidatta. Ad unire i talenti dei tre, la comunicazione social e l’arte grafica, insieme al desiderio di riscattare la condivisione della cultura nella propria città.

Livre Lab

L’idea di un laboratorio artistico nasce in parallelo all’utilizzo condiviso dei luoghi di cultura di Aversa. Le lezioni dei tre artisti in erba hanno avuto sede nello storico Palazzo Gaudioso, che ospita la biblioteca comunale e la libreria sociale Il Dono. Come si evince dalla proposta dell’iniziativa, i tre affermano: “Secondo noi è importante la valorizzazione degli spazi storici con attività di aggregazione sociale e partecipazione giovanile. Purtroppo molti giovani non sanno che Aversa ha una biblioteca pubblica, perché questo luogo non è valorizzato abbastanza, nemmeno dalle istituzioni stesse. Invece noi crediamo nell’azione artistica come momento educativo per la crescita sociale. Gli spazi del Palazzo e della Libreria si prestano a diventare un laboratorio dove promuovere attività legate alla cultura letteraria, alla storia di Aversa e all’arte”.

La campagna

Un’efficace campagna di comunicazione ad ampio raggio ha preceduto l’inizio dei corsi. La curiosità e, in seguito, l’interesse dei cittadini, è stata catturata grazie all’affissione di volantini, sticker e manifesti nel quartiere di San Nicola.  Ma anche presso scuole, università, fermate della metro e nel resto del centro storico, dove si trova Palazzo Gaudioso. La campagna si è estesa sui social media grazie alla diffusione dei QR code e dei tag NFC, che hanno indirizzato gli utenti alla pagina Instagram e al sito del progetto. Qui si è trovato un invito a visitare il Palazzo e partecipare gratuitamente ai laboratori artistici. Inoltre si è potuto usufruire di sezioni virtuali dedicate alla storia dei luoghi aversani coinvolti e i dettagli sui corsi offerti dai tre ragazzi.

L’evento finale

Il percorso totale del laboratorio si è esteso su un periodo di circa novanta giorni. Il 27 luglio è stata organizzata una mostra aperta al pubblico per presentare i lavori frutto di quest’esperienza, unica nel suo genere nell’aversano. Il team di “Livre lab” ha esposto le opere di AbdelMalek, Erika e Giorgia, professori del gruppo, unite ai risultati degli allievi che hanno partecipato alle lezioni. Percorrendo il cortile di Palazzo Gaudioso e le aree interne dedicate all’esposizione, con sottofondo di musica dal vivo e un’atmosfera di conviviale leggerezza, la mostra finale del progetto “Livre Lab” è stata fedele agli obiettivi proposti dai ragazzi. Con l’augurio di continuare a promuovere iniziative giovani, attuali e piene di passione, per tornare a far splendere i luoghi e le associazioni culturali delle nostre città.

Condividi su