Sergio Bruni e il suo centenario a Piazza Museo con Napulitanata

Sergio Bruni, pseudonimo di Guglielmo Chianese, nasce il 15 settembre 1921 a Villaricca. Si appassiona alla musica fin da bambino, sperimentando prima con il clarinetto da autodidatta, e in seguito con il canto. È ricordato come ‘A voce ‘e Napule, grazie alla straordinaria capacità di rappresentare indistintamente le classi sociali più nobili e il popolo, uniti nella lirica passionale della sua canzone napoletana.

In occasione di quello che sarebbe stato il suo centenario, questo 15 settembre 2021, la città partenopea lo celebra con un concerto a Piazza Museo organizzato da Napulitanata, associazione culturale volta alla valorizzazione della canzone napoletana classica, a livello nazionale e internazionale. Il live, guidato da Mimmo Matania e Pasquale Cirillo, avrà in repertorio una selezione delle più belle canzoni di Sergio Bruni, tra cui Carmela, Amaro è ‘o bene, ‘O ritratto ‘e Nanninella, ‘O Vesuvio, Na bruna e molte altre. Con Mimmo Matania alla fisarmonica e Pasquale Cirillo al pianoforte, si esibiranno Manuela Renno e Pasquale Pirolli, voci, Giuseppe Arena al contrabbasso e Antonio Sacco alla tromba.

Un valore aggiunto al concerto commemorativo sarà un’esposizione di documenti personali di Sergio Bruni, gentilmente condivisi con il pubblico dalla sua famiglia. Piazza Museo sarà quindi anche un luogo di ricordi inediti, quali foto in scena mai pubblicate e teneri momenti di vita familiare, come il manoscritto di una poesia composta da Sergio Bruni per il compleanno della nipotina Eva. Infine, un testo del poeta Salvatore Palomba dedicato ‘a voce ‘e Napule in occasione dei cento anni dalla sua nascita. La mostra potrà essere visitata gratuitamente (su prenotazione) fino al 31 ottobre, mentre i biglietti per il concerto del 15 settembre sono acquistabili al seguente link: https://www.napulitanata.com/it/prenotazioni/

 

Condividi su