coronavirus carabinieri

Marcianise. Rave party sventato dalle forze dell’ordine: 80 ragazzi provenienti anche da fuori regione

Marcianise. Circa un’ottantina di ragazzi si sono dati appuntamento presso la zona industriale di Marcianise, dopo aver organizzato un rave party in un capannone li abbandonato. Le forze dell’ordine, tuttavia, attraverso indagini pregresse, sono riuscite a bloccare in tempo il party illecito intervenendo immediatamente sul posto.

E’ quanto fa sapere il Sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, che spiega: “I partecipanti, circa un’ottantina sono stati tutti identificati e sono stati allontanati, accompagnati fuori Comune. Alcuni di loro sono stati denunciati. I partecipanti, provenienti anche da fuori regione, non sono segnalati in zona, a conferma che l’attività di controllo delle forze dell’ordine è stata molto efficiente. Vivo è ancora il ricordo del rave party svoltosi nei mesi scorsi in provincia di Viterbo, con l’inevitabile coda di polemiche per i danni provocati”.

Il Sindaco Velardi, inoltre, ha fatto sapere che alla luce di quanto accaduto ha provveduto ad incrementare e intensificare la presenza delle forze dell’ordine sul territoro: “Ho chiamato il questore di Caserta Antonio Borrelli per ringraziarlo dell’attività svolta. Certo, ci mancava anche il rave party: a Marcianise per le forze dell’ordine non c’è un attimo di tregua. Per parte nostra, abbiamo sollecitato la polizia municipale ad intensificare l’attività di prevenzione. Analogamente, stiamo contattando le organizzazioni degli agricoltori – storiche “sentinelle” sul territorio – per poter raccogliere ogni segnalazione utile”.

Condividi su