Incendio Arzano: continuano le operazioni di spegnimento

Dopo oltre 24 ore continuano le operazioni di spegnimento e bonifica dei Vigili del Fuoco nel magazzino interessato da un incendio ad Arzano.

Purtroppo dalla struttura continuano ad alzarsi fumi, che oggi in base alla direzione del vento, interessano le città di Arzano, Grumo Nevano, Casandrino e Sant’Antimo. Ieri invece, la nube nera sprigionata dal rogo ha scaricato il suo carico di diossine su Casoria, Arpino, la zona orientale di Napoli fino a Volla. Nel frattempo si è in attesa dei primi dati dell’Arpac che ha installato alcune stazioni di monitoraggio in zona. Al momento soltanto la sindaca Cinzia Aruta ha invitato i suoi concittadini a non aprire le finestre di casa, in attesa di dati certi sugli inquinanti sprigionati dal rogo.

In un primo comunicato dell’Ente Regionale pubblicato ieri si legge: Finora la rete non ha rilevato significativi aumenti delle concentrazioni degli inquinanti monitorati, chiaramente riconducibili all’incendio. Tuttavia le condizioni meteo, nel corso della mattinata, sono state caratterizzate da venti deboli, al momento in lieve intensificazione, che non favoriscono il rimescolamento atmosferico e la conseguente dispersione degli inquinanti. In modo più semplice, la scarsa ventilazione potrebbe far ristagnare gli inquinanti sulla zona interessata dal rogo.

In mattinata siamo stati in via Torricelli ad Arzano e i Vigili del Fuoco sono ancora al lavoro per completare le operazioni di spegnimento della struttura e della grande massa di materiali plastici presenti all’interno.

ICP ORSINI Casoria

Condividi su