Covid: da lunedì torna il lockdown in Austria

In Austria da lunedì scatterà il lockdown generale, l’ascesa dei contagi vertiginosa hanno fatto sì che si avverasse Ció. L’incidenza settimanale su 100mila abitanti nel Salisburghese ieri era di 1672 e in Alta Austria di 1557. “Non abbiamo più grandi margini di manovra”, ha detto il governatore dell’Alta Austria Thomas Stelzer. Il lockdown -ha detto – durerà “alcune settimane” e, purtroppo,  lo si fa per fluidificare il lavoro negli ospedali.

Il governatore ha poi affermato che dal primo di febbraio, ci sará l’obbligo di vaccinazione per tutti i cittadini. Il governatore esplica cosí il Suo pensiero:” dopo mesi di impegno non siamo riusciti a Far vaccinare tutti, ci sono troppe forze politiche che giocano su ció, un vero e proprio attentato al sistema sanitario, anche per le frange estremiste Opposte”.

I negozi e tutte le attività, verranno chiuse e/o sospese. Ci sará ancora la DAD e musei chiusi. Wolfgang Mueckstein afferma:” non vogliamo una 5ª  ondata e nemmeno 6ª.

L’Austria dapprima aveva introdotto una vaccinazione nazionale ma, ora é molto doloroso osservare questo. L’Austria, Stato di circa 8,9 milioni di abitanti, ha ricevuto una delle vaccinazioni più blande  dell’Europa occidentale. Nell’ultima settimana ha registrato oltre 10mila nuovi contagi al giorno. Gli ospedali sono pieni da pazienti con Covid-19 e ha cominciato a salire anche il numero di morti.

 

 

Condividi su