Terra dei Fuochi

Operazione Terra dei Fuochi a Casoria, Cardito e Pomigliano

La “terra dei fuochi”, che comprende gran parte delle province di Napoli, come ben sappiamo è alimentata e gestita dalla malavita e, essendo una zona molto vasta, costituisce un gran problema poterla controllare.

Negli ultimi giorni ci sono state diverse operazioni di “secondo livello, cioè operate da pattuglie interforze dell’Esercito Italiano / Contingente “Terra dei fuochi” di controllo tra il 18 e il 24 di novembre 2021. Queste hanno mirato alla repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti di diversa provenienza (domestica, agricola e industriale)

Nello specifico:
Napoli centro: pattuglie dell’Esercito Italiano congiuntamente a della Polizia Municipale-Unità operativa tutela ambientale di Napoli, effettuavano controlli presso 01 attività imprenditoriale e commerciale provvedendo a sequestrare l’attività, un totale di 200 Mq di aree, sanzionavano e denunciavano 1 persona, controllavano 1 veicolo, sanzioni comminate per un totale di euro 1000,00.

Casoria: con 16 persone identificate e 16 veicoli controllati la pattuglia 01 dell’Esercito Italiano congiuntamente a 01 pattuglia della Polizia Municipale di Casoria (Na), effettuavano posti di controllo.

Pomigliano d’Arco: in quattro giorni di pattugliamento 01 pattuglia dell’Esercito Italiano congiuntamente a 01 pattuglia della Polizia Municipale di Pomigliano d’Arco (Na), effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 102 persone identificate di cui 08 sanzionate, 72 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di euro 582,00.

Cardito: 01 pattuglia dell’Esercito Italiano congiuntamente a 01 pattuglia della Polizia Municipale di Cardito, effettuavano posti di controllo realizzando i seguenti risultati: 14 persone identificate di cui 04 sanzionate, 14 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di euro 414,00.

Brunella Anna Caponetto

Fiumadea Impresa Sociale

Condividi su