Camorra

Napoli, schierati contro la camorra, senatore Ruotolo: “Domani dobbiamo essere in tanti a rialzare le saracinesche del ristorante ‘Cala la Pasta’”

“Contro la violenza e la prevaricazione delle bande di camorra che infestano il Centro storico di Napoli rispondiamo con la mobilitazione.

Domani, sabato 21 maggio alle ore 13, saremo con l’associazione commercianti A Forcella, in via Dei Tribunali, 179 accanto a Raffaele e Veronica. La Napoli onesta deve schierarsi a viso aperto. Chi è indifferente è complice della camorra. Tutti insieme rialzeremo le saracinesche del ristorante ‘Cala la Pasta’.

Un gesto concreto e di vicinanza che estendiamo anche a Mario Granieri, titolare della pizzeria Mannesi Terra Mia, pesantemente minacciato per aver denunciato il racket. Chiediamo più controllo del territorio, una Ztl vera, il potenziamento delle videosorveglianza al Rione Forcella e nella parte bassa dei Decumani. Non devono esistere terre di nessuno, noi siamo di più”.

Lo afferma in una nota il senatore Sandro Ruotolo del Gruppo Misto.

Salzano Afragola

Un gesto concreto e di vicinanza che estendiamo anche a Mario Granieri, titolare della pizzeria Mannesi Terra Mia, pesantemente minacciato per aver denunciato il racket. Chiediamo più controllo del territorio, una Ztl vera, il potenziamento delle videosorveglianza al Rione Forcella e nella parte bassa dei Decumani. Non devono esistere terre di nessuno, noi siamo di più”. Un gesto concreto e di vicinanza che estendiamo anche a Mario Granieri, titolare della pizzeria Mannesi Terra Mia, pesantemente minacciato per aver denunciato il racket. Chiediamo più controllo del territorio, una Ztl vera, il potenziamento delle videosorveglianza al Rione Forcella e nella parte bassa dei Decumani. Non devono esistere terre di nessuno, noi siamo di più”.

Condividi su