Qualiano

Far west in provincia di Napoli, ruba pistola ad un vigilantes e spara fuori ad un bar: 4 feriti

Qualiano – Indagini lampo dei Carabinieri, 37enne in manette. Ha prima sottratto la pistola ad una guardia giurata poi su una bici elettrica ha fatto fuoco contro alcune persone davanti ad un bar. È successo a Qualiano, in Via Rosselli. A pochi minuti dalla mezzanotte.

Aveva un coltello e lo ha utilizzato per minacciare un vigilante e portargli via la pistola. In sella ad una bici elettrica ha poi esploso diversi colpi d’arma da fuoco contro alcuni ragazzi in sosta davanti al bar “Nirvana Spritz” di Qualiano. Ne ha colpiti 4, due sono in prognosi riservata e in pericolo di vita. Uno è stato dimesso, l’altro ha subito un intervento chirurgico e rimane in osservazione. I carabinieri della sezione operativa di Giugliano, insieme a quelli della stazione di Qualiano, sono riusciti in pochissimo tempo a dare un volto all’uomo che avrebbe premuto il grilletto e lo hanno rintracciato questa mattina intorno alle 6.30.

In manette Marco Bevilacqua (Torre Annunziata 23.04.1985 – già noto alle forze dell’ordine). Continuano le indagini per chiarire dinamica e motivazioni.

I feriti sono Nicola e Michele Di Palma, figli di un uomo ritenuto contiguo al clan De Rosa, “Totore ‘o maranese”, Castrese D’Alterio, e Bernardo Falco. Due di loro sono in gravi condizioni, ricoverati tra Giugliano e Pozzuoli. Sono tutti della zona. L’arrestato è anche lui di Qualiano e pare che nei giorni precedenti abbia avuto un alterco con alcuni dei giovani coinvolti. Si tratterebbe, insomma, di una vendetta.

Fiumadea Impresa Sociale

Condividi su