Di Maio verso l’addio al Movimento 5 Stelle: In corso raccolta firme per gruppo autonomo alla Camera

Scissione vicina dopo lo scontro tra il ministro degli Esteri e l’ala contiana del partito. Intanto il fondatore del Movimento 5 Stelle con un post sul suo blog interviene sui dissidi interni al partito. Di Battista: “Ignobile tradimento”. E il voto online sul secondo mandato, previsto entro la fine di giugno, potrebbe slittare.

La scissione è alle porte. E Luigi Di Maio è pronto all’addio. Dopo lo scontro con l’ala contiana del Movimento 5 Stelle sulla risoluzione da votare in Senato dopo l’intervento di Draghi, il ministro degli Esteri ormai è vicino all’abbandono dei pentastellati. E’ in corso in queste ore, infatti, la raccolta firma tra i deputati per la creazione di un gruppo autonomo di Di Maio alla Camera. Per la nascita di una nuova formazione a Montecitorio sono sufficienti 20 deputati sarebero già pronti l’ex capo politico in 22. I nomi che circolano sono quelli di Gianluca Vacca, Sergio Battelli, Alberto Manca, Caterina Licatini, Luigi Iovino, Vincenzo Caso, Davide Serritella, Daniele Del Grosso, Paola Deiana e Filippo Gallinella. Anche la deputata Elisabetta Barbuto starebbe accarezzando l’idea di lasciare il Movimento per seguire Di Maio, che la scelse candidandola al collegio uninominale di Crotone.

Al Senato, invece, i parlamentari pronti all’addio sarebbero 14, tra cui Emiliano Fenu, Fabrizio Trentacoste, Antonella Campagna, Vincenzo Presutto, Primo Di Nicola e Simona Nocerino.

grillo sport

Condividi su