Un uomo di 47 anni ha ucciso la madre e poi ha chiamato i carabinieri

È accaduto a Calbenzano, in provincia di Arezzo, dove Manuel Andereini, 47 anni ha picchiato a morte l’anziana mamma di 85 anni, Assunta Andreini, prima di costituirsi alle forze dell’ordine. L’uomo era  in evidente stato di alterazione, infatti è stato prima accompagnato in ospedale e poi in caserma per essere interrogato.

Non è stata ancora ricostruita la  dinamica dell’omicidio, ma dovrebbe esser accaduto tutto ieri sera in una villetta di Subbiano, dove la madre e il figlio vivevano. L’uomo, 47 anni, aveva sofferto in passato di problemi psichici, e sembra che quando siano intervenuti i carabinieri fosse in evidente stato di alterazione: da chiarire se abbia il tentato il suicidio dopo aver ucciso la madre, a causa delle ferite che gli sono state riscontrate.

È stato lui ad allertare i soccorsi intorno all’una di notte, dopo aver colpito la madre: “Venite, ho ammazzato mia mamma”, le parole pronunciate al telefono con i carabinieri che si sono immediatamente recati sul posto. Qui i militari hanno rinvenuto il corpo della donna il cui decesso è stato dichiarato poco dopo dai soccorritori del 118. Secondo quanto emerso al momento, la donna soffocata con un cuscino mentre dormiva

Condividi su