Novita’ allo studio del governo: interessati reddito di cittadinanza e l’eta’ pensionabile

 

 

Il governo Meloni pensa di apportare, e quindi sta studiando sul come fare, modifiche al reddito di cittadinanza e ad offrire sgravi per chi va in pensione più tardi, e cioè resta a lavoro dopo i 63 anni. Come detto si pensa di effettuare una revisione del ” RDC “ e destinarlo, in via prioritaria, a chi non è in grado di lavorare e a famiglie numerose. Questo per evitare che i beneficiari evitino di cercare lavoro. Mentre sul piano delle pensioni si valuta di trattenere a lavoro chi ha più di 63 anni offrendo sgravi contributivi. Si lavora anche su altro: Ape Sociale, Opzione Donna, Quota 102, Tassa Piatta Per Le Partite IVA e WEB Green Tax. Si prospetta quindi per il governo presieduto da Giorgia Meloni un bel pò di lavoro.

 

Condividi su