Napoli: arrestato il 48enne sfuggito al blitz con il clan dei Casalesi

Alla stazione di Napoli, appena sceso dal treno proveniente dalla Svizzera, è stato arrestato il 48enne Giuseppe Spada detto “o zingaro” sfuggito al blitz del 22 Novembre scorso contro il Clan dei Casalesi. Spada non figurò tra le 35 persone arrestate perché appunto al momento del blitz si trovava in Svizzera. Venuto a conoscenza di essere ricercato, Spada tramite il suo avvocato, ha comunicato ai Carabinieri di Aversa che operarono il blitz di volersi costituire, così all’arrivo a Napoli gli stessi Carabinieri gli hanno notificato la misura cautelare della custodia in carcere, traendolo in arresto. Ricordiamo che nel corso del blitz furono arrestati anche i 3 figli di Francesco Bidognetti, Storico boss dei Casalesi recluso al 41 bis, Gianluca, Teresa e Katia avuti dalla compagna, ora collaboratrice di giustizia, Anna Carrino. Spada deve ora rispondere dell’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Manca ora all’appello l’ultimo indagato sfuggito al blitz e che è attivamente ricercato.

Condividi su