Casalnuovo, continuano gli abbattimenti dei manufatti. Il Sindaco Pelliccia: “Lotta serrata all’abusivismo edilizio”

Nonostante il periodo natalizio questa mattina sono state avviate le operazioni di abbattimento di un manufatto abusivo di tre piani presente in via Tito Livio. Da anni, infatti, l’amministrazione comunale di Casalnuovo di Napoli – guidata dal sindaco Massimo Pelliccia – continua a portare avanti un’azione di ripristino della Legalità già culminato con l’abbattimento di decine di opere abusive. Questa mattina, grazie all’ausilio delle forze dell’ordine – allertate anzitempo dell’operazione – ed unitamente alla  Polizia  locale è iniziato l’abbattimento di una palazzina a tre piani, non abitata ed allo stato grezzo, realizzata senza alcun tipo di autorizzazione in via Tito Livio. L’intervento è arrivato a seguito dell’approvazione di una delibera di giunta all’interno della quale era contenuto l’indirizzo che ha impegnato gli uffici a procedere con l’attività di abbattimento.

L’intera area era già stata acquisita dal Comune e questo ha consentito l’avvio dell’ordinanza che ha portato poi all’abbattimento iniziato oggi.  “Portare avanti le attività di ripristino dello stato dei luoghi sul nostro territorio resta una priorità per l’amministrazione comunale – ha dichiarato il Vice Sindaco Salvatore Esposito – quindi gradualmente procederemo con l’abbattimento delle opere già censite. Quest’anno ne abbiamo realizzati già diversi e con quest’operazione si procederà alla demolizione di un intero complesso a tre piani che si trovava ancora allo stato grezzo”.

Sulla questione si è espresso anche il Sindaco Pelliccia: “Per  noi il ripristino della legalità resta una priorità assoluta e nonostante le risorse esigue di bilancio stiamo portando avanti diversi interventi, questo anche grazie all’importante lavoro di supporto della Polizia di Stato e dei  Carabinieri. Operiamo prevedendo nuovi abbattimenti ma restiamo in attesa di una normativa esaustiva da parte del Governo che permetta alle amministrazioni locali, come la nostra, di operare in maniera definitiva per risolvere l’annoso problema dell’abusivismo che attanaglia tutti i Comuni dell’hinterland partenopeo. Le amministrazioni comunali, viste le ristrettezze economiche con cui fanno i conti e le difficoltà normative esistenti, hanno bisogno di aiuti concreti e di legislazioni chiare ed esaustive che possano portare ad una risoluzione totale di tali problematiche”.

GROSSI ASSICURA E FINANZA