Ecobonus: prenotazioni per veicoli non inquinanti

Ecobonus per auto non inquinanti

Dal 10 gennaio prossimo riaprono le prenotazioni per usufruire dell’ecobonus per i veicoli non inquinanti; per il 2023 sono stati stanziati 630 milioni di euro.

Lo rende noto il ministero delle Imprese e del made in Italy precisando che il bonus riguarda i veicoli non inquinanti di categoria M1 (autoveicoli), L1e-L7e (motocicli e ciclomotori) e N1 e N2 (veicoli commerciali).
I concessionari potranno inserire le prenotazioni sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it solo a partire dalle ore 10 di lunedì 10 gennaio.

Ecco come sono ripartire le varie risorse:

  1. I VEICOLI ELETTRICI: 190 milioni per gli autoveicoli (fino a 8 persone) con emissioni comprese nella fascia 0-20 grammi di anidride carbonica per chilometro;
  2. VEICOLI IBRIDI PLUG-IN: 235 milioni per veicoli di categoria M1 (per il trasporto fino a otto persone) con emissioni comprese nella fascia 21-60 grammi di anidride carbonica per chilometro;
  3. VEICOLI A BASSE EMISSIONI: 150 milioni per veicoli di categoria M1 (fino con emissioni comprese nella fascia 61-135 grammi di anidride carbonica per chilometro;
  4. PERSONE GIURIDICHE: Il 5% degli importi per le auto non inquinanti sono riservati agli acquisti fatti da persone giuridiche per attività di car sharing commerciale o noleggio;
  5. MOTO E CICLOMOTORI: per motocicli e ciclomotori di categoria da L1e a L7e (in pratica dai ‘cinquantini’ alle microcar) sono previsti: 5 milioni per i veicoli non elettrici; 35 milioni per i veicoli elettrici;
  6. VEICOLI COMMERCIALI: 15 milioni per i veicoli commerciali elettrici di categoria N1 (leggeri) e N2 (da 3,5 fino a 12 tonnellate).

Condividi su