La salma di Pelè passa davanti alla casa della madre

Il corteo funebre con la salma di Pelé è passato davanti alla casa della madre dell’ex calciatore, Celeste, che ha 100 anni. L’anziana non ha partecipato alla veglia a causa delle sue condizioni di salute.

Secondo l’emittente Cnn Brasil, almeno 200 mila persone stanno partecipando alla processione per le strade di Santos, la città costiera dello Stato di San Paolo per il cui club ha giocato ‘O Rei’. Il fuoriclasse della ‘Selecao’ e del Paris Saint-Germain, Neymar – da molti considerato il diretto erede di Pelé – non ha partecipato ai funerali ma ha inviato una corona di fiori con un messaggio speciale per il tre volte campione del mondo.

Migliaia di persone salutano Pelè

Migliaia di persone hanno dato l’ultimo saluto a Pelé, il cui corpo è velato a Vila Belmiro, lo stadio del Santos. Tra le personalità presenti anche il neo presidente brasiliano, Luiz Inácio Lula da Silva arrivato in elicottero. Una lunga fila di tifosi e ammiratori si osservava sin dalle sette locali (le 11 italiane) all’esterno dell’impianto calcistico, al centro del quale, adagiata sul terreno di gioco, si trova la bara del tre volte campione del mondo di calcio. ‘O Rei’ è morto giovedì scorso all’età di 82 anni, presso l’ospedale Albert Einstein di San Paolo, dove era ricoverato da un mese a causa di un cancro al colon. La veglia aperta al pubblico dovrebbe concludersi alle 10 (le 14 italiane), quando inizierà una processione per le strade di Santos, città costiera dello Stato di San Paolo, diretta al cimitero Memoriale della necropoli ecumenica.

In segno di lutto, per una volta è stato rispettato il divieto dei fuochi artificiali e la città ha ricordato il suo Rei con una speciale iniziativa: 80 droni, volando sulla Praia do Gonzaga, hanno disegnato varie figure nel cielo per ricordare la traiettoria del numero 10.

Condividi su